Microfono a carbone di Hughes

Descrizione: Questo semplice tipo di microfono a carbone fu ideato dall’inglese Edward David Hughes (1831-1900) verso il 1878. Il suo funzionamento è basato sul contatto imperfetto fra blocchetti di carbone.
L’apparecchio è formato da una scatola di risonanza in legno, aperta su due lati alla quale è fissato un montante verticale. Su di esso sono fissati due cubetti di carbone incavati fissati a serrafili isolati con materiale plastico. Fra di essi è inserita verticalmente una sbarretta quadrangolare di carbone con gli estremi appuntiti.
Il carbone viene collegato in serie con una pila e un telefono (ad esempio quello di Bell, vedi n° inv. 759). Ponendo ad esempio un orologio sulla scatola del microfono, il suo ticchettio si ripercuote sul contatto imperfetto dei carboni (e dunque sulla loro resistenza) e viene udito distintamente nel telefono. Le parole pronunciate nei pressi del carbone vengono pure riprodotte dal telefono e un esperienza classica consiste nel far correre un insetto sulla scatoletta: i suoi passi vengono chiaramente uditi nel ricevitore.

Data: 1937 circa

Autore:

Misure: Larghezza 188, profondità 77, altezza 145 mm

Il museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze è aperto dalle ore 9.00 alle ore 13.00, dal martedì al alla domenica.
La biblioteca è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00.

MUSEO
Adulti: € 8.00
Bambini: € 6.00

PLANETARIO
Adulti: € 8.00
Bambini: € 6.00
Planetario + Laboratorio / bambini: € 10.00
Solo su prenotazion

Sconto di 1,00 € per
- soci Coop

Search