Info e Prenotazioni: +39 055 2341157oppure scrivi a info@fstfirenze.it

Art Bonus

Fondazione Scienza e Tecnica

Art Bonus ed Erogazioni Liberali

Erogazioni liberali

 

La Fondazione Scienza e Tecnica rientra fra i soggetti che possono essere destinatari di erogazioni liberali ai sensi dell’art. 38 della Legge 342/2000. La Legge prevede la totale deducibilità delle erogazioni liberali in denaro da parte di soggetti titolari di reddito di impresa a favore dello Stato, delle regioni degli enti locali territoriali di enti o istituzioni pubbliche di fondazioni e di associazioni legalmente riconosciute, che svolgono tra i propri compiti istituzionali la realizzazione di programmi nei settori dei beni culturali e dello spettacolo.

slide-gabinetto-di-storia-naturale

Adeguamento e miglioramento del Museo della Fondazione Scienza e Tecnica: un progetto per potenziare la fruizione dei locali e delle collezioni appartenuti all’antico Istituto Tecnico Toscano

(Raccolta aperta)

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

Il progetto punta alla realizzazione di opere di risanamento e adeguamento, volte a potenziare la valenza didattica del Museo e a ottimizzare le strategie di conservazione del patrimonio storico-scientifico in esso conservato.
In dettaglio, l’obiettivo è permettere l’accesso al primo piano del Museo e rendere fruibile il patrimonio in esso conservato, costituito da oltre 47.000 reperti naturalistici e da un consistente nucleo di oggetti industriali e manifatturieri, che fecero parte del Museo Tecnologico dell’Istituto Tecnico Toscano e che, nell’Europa preunitaria, permisero all’istituto di rappresentare un punto di riferimento internazionale per la formazione dei migliori tecnici, artigiani, manifattori.
Per maggiori informazioni leggi l’iniziativa sul sito Art Bonus.
ceramica

La “Collezione dell’industria ceramica” del Museo della Fondazione Scienza e Tecnica: progetto di recupero e valorizzazione

(Raccolta aperta)

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

 

La “Collezione dell’industria ceramica” fa parte delle raccolte dei prodotti industriali e manifatturieri ritenuti utili all’insegnamento delle scienze applicate.

Questi peculiari prodotti offrono un quadro di quelli che furono, soprattutto nel XIX secolo, i principali produttori d’Italia, a livello sia di piccole imprese locali sia di grandi realtà industriali, e rappresentano una preziosa testimonianza del commercio legato alle materie merceologiche e delle tecniche produttive impiegate in passato, oggi per lo più superate e migliorate e in alcuni casi ormai perdute con il tempo.

L’obiettivo principale di questo percorso è quello di far conoscere questo materiale, mai esposto e reso fruibile, attraverso interventi di studio, recupero e valorizzazione mirati.

Per maggiori informazioni leggi l’iniziativa sul sito Art Bonus.

Innovazione-digitale-e-nuovi-pubblici-nei-musei-

Innovazione digitale e nuovi pubblici nei musei

(Raccolta chiusa)

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

L’obiettivo è quello di sviluppare le potenzialità offerte dai nuovi linguaggi multimediali, che possono coinvolgere nuovo pubblico per il Museo della Fondazione Scienza e Tecnica, attraverso lo sviluppo di attività di promozione e implementazione dell’offerta museale. Le azioni sono indirizzate a categorie di pubblico standard (studenti, docenti, famiglie, turisti), con particolare attenzione verso il pubblico scolastico. Determinati interventi, invece, sono rivolti a categorie difficilmente raggiungibili coi linguaggi tradizionali, attraverso la valorizzazione di quella parte delle collezioni, che offrono spunti di interesse specifici: ipo- e non vedenti; ipo- e non udenti; anziani; extracomunitari; detenuti.

Per maggiori informazioni leggi l’iniziativa sul sito Art Bonus.

Il-nuovo-planetario-della-fondazione-scienza-e-tecnica

Il nuovo Planetario: progetto per installazione di un sistema di proiezione digitale

(Raccolta chiusa)

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

 

Il Planetario di Firenze è ospitato in una cupola di 8 metri di diametro, con una capienza di 54 posti: uno strumento insostituibile per la divulgazione e la didattica dell’astronomia e delle scienze collegate. L’attività consiste in conferenze dedicate al pubblico scolastico e generico su temi astronomici e corsi per gruppi omogenei di ascoltatori (insegnanti, studenti, maturandi, ecc.). Sono organizzati incontri con astronomi di fama internazionale dell’Osservatorio astrofisico di Arcetri, per approfondire alcuni argomenti e le continue scoperte dell’Astronomia. Ai ragazzi ed alle famiglie sono destinati eventi specifici. I laboratori si propongono come attività di sostegno alla didattica scolastica. Con l’installazione del nuovo proiettore digitale, diventa possibile non solo vedere proiezioni della volta celeste e simulazioni del cielo stellato, ma anche veri e propri filmati che, a differenza dei nuovi cinema 3D-Stereoscopici, riescono a raggiungere un grado di immersività ineguagliato.

Per maggiori informazioni leggi l’iniziativa sul sito Art Bonus.