pile a secco Leclanché-Gassner

Descrizione: Queste pile sono di tipo Leclanché (vedi n° inv. 496) modificato dal medico tedesco Carl Gassner. Nel 1886 Gassner propose delle pile in cui l’elettrolito era una pasta composta da ossido e cloruro di zinco, cloruro di ammonio, e gesso (brevetti tedeschi 37758 del 1886 e 45251 del 1887).
Le pile qui illustrate sono contenute in un recipiente di zinco, che forma uno degli elettrodi, ricoperto di cartone blu. All’interno del recipiente è contenuta la pasta elettrolitica nonché il carbone che forma il secondo elettrodo collegato ad un serrafili sporgente dal coperchio di resina. Su di essa è impresso: DR. GASSNER’S PATENT, mentre sul cartone blu vi sono le scritte: Pila a secco Gassner brevettata R.S. STIEPEL. MILANO Via San Martino 8. La forza elettromotrice di queste pile è di circa 1,44 volt.

Data: Inizio XX sec.

Autore: firmate da R. Stiepel

Misure: Altezza: 195, diametro: 80 (per tutte) mm

Il museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze è aperto dalle ore 9.00 alle ore 13.00, dal martedì al alla domenica.
La biblioteca è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00.

MUSEO
Adulti: € 8.00
Bambini: € 6.00

PLANETARIO
Adulti: € 8.00
Bambini: € 6.00
Planetario + Laboratorio / bambini: € 10.00
Solo su prenotazion

Sconto di 1,00 € per
- soci Coop

Search