Info e Prenotazioni: +39 055 2343723oppure scrivi a iscrizioni@fstfirenze.it

La cometa Atlas nel cielo di Aprile

La cometa Atlas nel cielo di Aprile

Gli antichi Romani solevano dire “anno bisesto, anno funesto” e, purtroppo, per il 2020 questa sentenza si è avverata. Speriamo che non sia lo stesso anche per le comete, “stelle fumose” viste come portatrici di sventura!

Si sta avvicinando, infatti, la cometa C/2019 Y4, più semplicemente Atlas, dal nome del sistema di monitoraggio degli asteroidi che l’ha scoperta a fine 2019.

E’ una di quelle comete a lungo periodo: per compiere la sua orbita quasi parabolica impiega 5476 anni. Al momento, è a circa 1 Unità Astronomica dalla Terra (150 milioni di km). Se già possiamo scorgerla con un buon telescopio guardando in direzione della costellazione della Giraffa, ad occhio nudo non è ancora visibile. Potrebbe diventarlo già verso metà Aprile, per poi raggiungere la magnitudine massima il 23 Maggio, quando dovrebbe passare per il punto della sua orbita più vicino al nostro pianeta, a 0.78 UA. Secondo alcuni potrebbe raggiungere in brillantezza il pianeta Venere. Dopodiché, dovrebbe proseguire il suo viaggio verso il Sole, per essere in perielio il 31 Maggio, a sole 0.25 UA dalla nostra stella.

Il condizionale è d’obbligo. Da quando è stata osservata per la prima volta oltre l’orbita di Marte ad ora, la cometa ha avuto un impressionante incremento di luminosità che potrebbe non riuscire a mantenere. Se non si dissolverà approssimandosi al Sole, Atlas potrebbe diventare una delle comete più brillanti che hanno solcato il nostro cielo.