Info e Prenotazioni: +39 055 2343723oppure scrivi a iscrizioni@fstfirenze.it

Attività di Conservazione

Gabinetto di Storia Naturale

Attività di Conservazione

Le ingenti ed eterogenee collezioni formatesi nel corso del XIX secolo e con alterne vicende custodite dall’istituto, rappresentano oggi un patrimonio unico e prezioso nel campo della storia della scienza che, come tale, esige la prerogativa di una sicura tutela nel tempo nonché di una opportuna valorizzazione degli oggetti che lo costituiscono.

Il generale clima di disinteresse nei confronti della museologia scientifica che ha dominato per buona parte della seconda metà del Novecento ha influito negativamente anche sulle raccolte della Fondazione Scienza e Tecnica, le quali, rimaste dimenticate per alcuni decenni, hanno subito danni meccanici e notevole deterioramento a causa della polvere e delle infestazioni parassitarie.

Nonostante tali avversità, la quasi totalità di questo patrimonio naturalistico è riuscita a “sopravvivere” all’oscuro periodo e, a partire dagli anni ’80 del Novecento, con il nuovo e crescente interesse per le realtà museali, è iniziato un lungo e paziente lavoro di ripristino volto al riordino di tutte le collezioni presenti, alla loro conservazione nel tempo e alla loro valorizzazione.

In particolare, l’attività di recupero, tutt’ora in corso, è finalizzata al riordino delle singole raccolte, al restauro conservativo dei campioni, alla revisione e successiva catalogazione informatizzata e infine alla cura e alla gestione nel tempo del materiale via via rivalutato.

A differenza di quanto accaduto per il Gabinetto di Fisica, visitabile da qualche anno, la necessità di ottemperare alle ingenti operazioni strutturali, dettate dalle normative di sicurezza in materia di esposizione al pubblico, non consente alla Fondazione Scienza e Tecnica di rendere ancora fruibile questa sezione, disponibile solo per gli specialisti.

Una sua auspicabile apertura garantirà molteplici opportunità, offrendo la possibilità di far percepire al pubblico sia la valenza storica sia il significato culturale dell’intera istituzione e delle sue peculiari collezioni. La possibilità di informare circa l’esistenza di uno spaccato così importante della Cultura scientifico-tecnologica Ottocentesca è sicuramente uno dei passi fondamentali per raggiungere l’obiettivo della sua fruizione completa.